Si ringrazia

Monte Paschi Banque

per il gentile sostegno 

Per informazioni

scriveteci all'indirizzo di posta elettronica agemparis@gmail.com

  • c-facebook

LA PROPOSTA EDUCATIVA

In coerenza al progetto bilingue perseguito da questa scuola, il tempo scolastico è organizzato in maniera da garantire a tutti i bambini un’esposizione giornaliera alle due lingue della scuola, tramite la proposta di attività al 50% in italiano e al 50% in francese sul tempo del mattino. La presenza di due insegnanti madrelingua permette di rifarsi al modello di base “una persona una lingua”, senza tralasciare momenti di compresenza delle due lingue e di valorizzazione della competenza bi-plurilingue. Questo per favorire l’apprendimento e la progressione della lingua italiana e, al contempo, avvicinare alla lingua del Paese d'accoglienza e svilupparla.

A rinforzo del progetto scolastico bilingue rivolto ai bambini, si prevede un accompagnamento specifico rivolto ai genitori, che permetta loro di riflettere sulle problematiche relative al tema del bilinguismo tramite l’organizzazione di incontri formativo-informativi e la creazione di una biblioteca tematica.


Per lo svolgimento delle attività nelle diverse lingue, i bambini vengono suddivisi, a seconda dell’età, a cadenza bi-giornaliera, senza tralasciare occasioni di lavoro collettive.


Dopo un primo periodo volto a permettere a ciascun bambino di conoscersi, conoscere gli altri, familiarizzare con le routine e le regole e di acquisire maggiore sicurezza e autonomia all'interno del contesto scolastico, le attività si svilupperanno prendendo diverse tematiche come filo conduttore.


Per quanto riguarda l’anno scolastico 2016/2017, le tematiche che verranno poste alla base dei percorsi annuali saranno, per i bambini del gruppo dei piccoli:

 

- “Il mondo… a portata di mani” (progetto in lingua italiana)

Mani per comunicare, mani per esplorare, mani per creare, mani per giocare, … Le mani sono uno dei primi strumenti che il bambino utilizza per approcciarsi al mondo e conoscerlo, permettendogli al contempo, metaforicamente e realisticamente parlando, di plasmarlo e lasciare una traccia di sé. 

L’uso delle mani risponde a bisogni affettivi e conoscitivi del bambino, sviluppando al contempo competenze espressive, motorie e cognitive.

A partire dall'uso delle proprie mani, i bambini saranno dunque accompagnati alla scoperta del mondo che li circonda e al perfezionamento delle proprie abilità manuali.

 

- “I colori” (progetto in lingua francese)

Forme e colori sono tra i primi criteri di comprensione e  classificazione del mondo per i bambini. Intorno a questa tematica, che permette di avvicinarsi a diversi campi (osservazione, creazione, scoperta di storie e di personaggi, sistematizzazione del mondo), verranno proposte ai bambini diverse attività, per suscitare in loro la voglia di scoprire il loro ambiente e per sviluppare le loro competenze.

 

Per i bambini del gruppo dei medio-grandi:

 

- “Diversi amici diversi” (progetto in lingua italiana)

A partire dalla curiosità dei bambini e dalla loro attitudine a porre e porsi domande (concrete e di senso) su se stessi e sul mondo che li circonda (Chi siamo? Cos'è un essere umano? Cos'è un essere vivente? Come siamo fatti? Come funziona il nostro corpo? Quali sono i nostri diritti e doveri? Cosa ci accomuna all'altro e cosa ci differenzia? …), si favorirà una messa in discussione delle loro conoscenze pregresse al fine che possano prendere coscienza di loro stessi e avviarsi verso un percorso di conoscenza più strutturato, in un costante dialogo tra l’io e l’altro, l’uguaglianza e la diversità.

A partire dalla propria condizione di bambino,  i bambini saranno dunque accompagnati alla scoperta dell’essere umano in particolare e del mondo vivente in generale sotto molteplici sfaccettature.

 

- “Gli animali” (progetto in lingua francese)

Il mondo animale piace molto ai bambini e la scoperta degli altri esseri viventi è stimolante per loro. A partire da storie che parlano di animali e che faranno conoscere i loro diversi ambienti di vita (aria, foresta, mare, fattoria, giungla), si andrà alla scoperta della lingua francese e si svilupperanno le competenze linguistiche, creative, grafiche e matematiche degli alunni.

I percorsi si svilupperanno, richiamando i diversi campi d’esperienza, seguendo un filo conduttore, in quanto questo permette di garantire l’unitarietà dell’esperienza conoscitiva dei bambini.

 

La programmazione svolta a partire dal filo conduttore prescelto sarà poi integrata da alcuni progetti, quali:

PROGETTI​

  • Progetto "Accoglienza": le insegnanti predispongono situazioni motivanti di accoglienza, nell'arco dell’intero anno scolastico, nella continua ricerca di attività e strategie che favoriscano l’inserimento del bambino nell'ambiente scolastico, la sua integrazione nel piccolo e nel grande gruppo e la creazione di legami con persone nuove, volte al superamento delle difficoltà e delle paure legate al distacco dalla famiglia;

  • Progetto "Corpo": la maturazione globale del bambino implica un’attenzione particolare all'esperienza corporeo/motoria. I bambini si approcciano infatti al mondo primariamente attraverso il loro corpo; veicolo naturale di conoscenza, risulta altresì essere il mezzo attraverso cui costruiscono l’immagine di sé. Tramite l’azione e l’apprendimento motorio i bambini imparano a conoscere il proprio corpo interiorizzandone i diversi segmenti, le varie caratteristiche, le possibilità di movimento e di comunicazione. Verranno perciò proposte delle attività volte a favorire in ogni bambino la conoscenza del proprio corpo e lo sviluppo dei propri schemi motori, oltre che dei giochi di gruppo e cooperativi che favoriscano un controllo motorio capace di adattarsi alle richieste derivanti dal far parte di una collettività;

  • Progetto "Biblioteca": leggere per il piacere di leggere. L’obiettivo è quello di sviluppare competenze sociali e comunicative, rivalutare la lettura nei confronti del prevalente uso televisivo e/o utilizzo di giochi elettronici e offrire ai bambini e alle famiglie maggiori opportunità di lettura in lingua italiana;

  • Progetto "Plurilingue": la società attuale è caratterizzata da una realtà multilingue e multiculturale e non si può nascondere l’esigenza di fronteggiare questa situazione se si vuole favorire lo sviluppo di una società aperta e rispettosa della differenza. Le lingue permettono ai bambini di costruirsi, conoscersi e conoscere l’altro; ecco quindi spiegato perché l’azione educativa dovrebbe legittimare e valorizzare la diversità linguistica, sviluppando un percorso di scoperta delle lingue volto in primo luogo a sviluppare atteggiamenti di apertura e curiosità, la costruzione della nozione di diversità e il riconoscimento di ogni lingua;

  • Progetto "Feste e Tradizioni": apprendere una lingua è appropriarsi della cultura a cui fa riferimento; verrà perciò stimolato il senso di appartenenza ad una comunità attraverso la conoscenza di simboli e messaggi legati alle tradizioni e la condivisione di valori e conoscenze afferenti tanto al panorama italiano, quanto a quello francese;

  • Progetto "Parigi": Parigi è una città immensa e affascinante, ma al contempo inquieta e spesso sconosciuta; piena di diversità e di ricchezze da scoprire, attraverso tale progetto si vuole far conoscere ai bambini la città nella quale vivono e la sua organizzazione, aprirli al loro ambiente quotidiano affinché imparino a guardarsi intorno con curiosità, andando altresì alla scoperta di alcuni luoghi emblematici o insoliti di Parigi che possono essere in grado di percepire (fontane, piazze, monumenti, abitazioni, parchi, ...).

Attività Extra-scolastiche

A completamento della proposta scolastica, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì sono poi previste delle attività extrascolastiche:

Laboratorio Teatrale

il teatro è un modo, uno strumento, una possibilità di porre il bambino nelle condizioni più serene di  espressione e di conquista di alcuni obiettivi fondamentali che la più aggiornata pedagogia, supportata dalla psicomotricità, può offrire. L’intervento avvicina i bambini ai codici espressivi del teatro, attraverso il gioco, l’ascolto, la drammatizzazione, raccontando una storia, utilizzando registri particolari, percorsi corporei e vocali con il supporto della musica. Partendo da giochi semplici di socializzazione e conoscenza si cercherà  di stabilire un clima di fiducia nel quale i bambini possano esprimersi liberamente, imparando a comunicare con i propri compagni in modo nuovo e inusuale, nel rispetto delle regole fondamentali che stanno alla base di ciascun gruppo.

Laboratorio Kapla

il kapla è un gioco di costruzione a base di blocchetti di legno identici. Il principio è semplice: basta sovrapporre i blocchetti gli uni sugli altri, senza supporti, lasciando andare la propria immaginazione. Adatto ai bambini dai tre anni, grazie alla sua semplicità permette di realizzare costruzioni grandiose e creazioni gigantesche, costruendo senza limiti.

Il progetto vuole stimolare la creatività e allo stesso tempo la riflessione e la destrezza, sviluppando l’indole artistico-architettonica dei bambini.

Gli obiettivi di questo percorso sono: lo sviluppo del proprio sguardo, l’appropriazione delle nozioni di spazio e tempo, l’aumento della concentrazione, la comprensione e il rispetto della consegna, la stimolazione della motricità fine, il rispetto e sviluppo del lavoro collettivo, l’incoraggiamento della rappresentazione in 2D e 3D e la sua riproduzione grafica.

Laboratorio Creativo con la carta

piegare, ritagliare e incollare sono azioni magiche che ogni cantastorie dovrebbe conoscere.

Con carta, forbici e colla è possibile dare forma e vita a oggetti, personaggi, animali e maschere che ben animati diventano protagonisti di brevi e suggestive storie.

materna infanzia italiana Parigi

Scuola materna bilingue scuola infanzia italiana paritaria Parigi